La Dieta invernale del ciclista

da | Nov 15, 2019 | Tecnica

Come deve essere una “dieta Invernale” del ciclista?
Tutti i giorni siamo bombardati di informazioni troppo tecniche dettagliate e nella maggior parte dei casi cosi difficili da interpretare che ci scoraggiamo e lasciamo perdere.
Io sono qui a darvi poche informazioni chiare ed efficaci che possono aiutarvi a controllare la vostra alimentazione in modo semplice e pratico.

Dopo una lunga stagione sportiva dettata da grandi allenamenti, gare e sacrifici un periodo di 10-15 giorni senza bici (Riposo) per favorire un recupero fisiologico e mentale e’ fondamentale.

L’atleta dovrà tenere un questo periodo un regime alimentare attento per non ingrassare troppo.
Concedersi una o due cene in compagnia, mangiando e bevendo le cose preferite vanno bene per ricaricare la testa ed il morale.
Senza esagerare ovviamente.
Considerate che per qualche giorno non si pedalerà più, bisognerà quindi fare attenzione a non mettere su troppi chili.
Privilegiando un alimentazione “pulita” a colazione pranzo e cena.
Eliminando cose eccessive a tavola:
Bevande zuccherate,alcolici,pane e dolci.
Favorendo alimenti come carboidrati nelle giuste porzioni (pasta e riso) secondi piatti alternando carne e pesce.
Insalate miste che accompagnano i pasti principali.
Verdure cotte di contorno.
Invece di dessert o dolci che non aiutano preferire della macedonia o degli yogurt.

Quando riprenderete di nuovo gli allenamenti in palestra e con la bici comincerete a consumare più calorie.

Il mio consiglio è di seguire la stessa dieta ma aumentando i carboidrati e leggermente le portate dei piatti.

Tenendo sempre un profilo sano degli alimenti.
Se gli allenamenti saranno lunghi perché no, anche una fetta di crostata.
Poi starà ad ognuno di voi regolarsi e confrontarsi con il vostro dottore o nutrizionista.

Raccomando inoltre di fare anche un piccolo spuntino a metà pomeriggio.
Nelle uscite in bicicletta se l’allenamento supera le 2 ore di alimentarvi ogni 20-25’.

Per quanto riguarda l’alimentazione più mirata in allenamento con l’uso di barrette, zuccheri e borracce di maltodestrine etc, oltre alla normale alimentazione vorrei parlarne e approfondire meglio al prossimo topic, in cui coinvolgerò anche Keforma.

Vi invito a dare un occhiata ai loro prodotti di cui parleremo la prossima volta.

Ricevi via mail una notifica ogni volta che un'articolo viene pubblicato.

Pin It on Pinterest

Share This