Coronavirus

da | Mar 5, 2020 | dico la mia

Ciao ragazzi, oggi volevo affrontare il tema del Coronavirus che in questi giorni ci tocca veramente da vicino.

Qualche giorno fa il problema iniziò con la corsa ciclistica a tappe che si svolge negli Emirati Arabi, sospesa per due presunti casi sospetti di persone ( membri dello staff) positive al virus. Tutti i ciclisti, i membri delle squadre e i giornalisti al seguito della corsa sono stati messi per alcuni giorni in isolamento nelle loro camere d’hotel.

Invece a Berlino guardando la tv abbiamo visto che i Mondiali in pista di ciclismo si sono svolti  normalmente, per fortuna.

Lasciamo passare qualche giorno e purtroppo non tarda ad arrivare la brutta notizia dello stop di molte manifestazioni sportive, di ogni ordine e disciplina. Per gli amanti del ciclismo significa che alcune tra le gare più belle del calendario Primaverile: Strade Bianche, Tirreno Adriatico e Milano-Sanremo non saranno disputate. Tutto sospeso fino al 3 Aprile. Tutto da rinviare a data da stabilire.

Giorni fa la Milano-Sanremo era in forte dubbio perché la partenza era a Milano in zona gialla; si era parlato di “corsa a porte aperte o chiuse” in base ai futuri sviluppi. Ma alla fine per risolvere di netto il problema si è pensato all’annullamento di tutto.

Quando leggo queste notizie cosi disorientanti, parlo limitatamente al mio campo, mi rendo conto di quanta incertezza possa creare questa situazione a tutti noi , e le pressioni  che tutti dobbiamo imparare ad affrontare per adattare la nostra vita di conseguenza.

Tanta gente lavora all’organizzazione di grandi manifestazioni da molto tempo e questo sarà sicuramente un duro colpo.

Quindi massima solidarietà a tutti coloro che stanno continuando a lavorare e che si stanno impegnando a “fare sport” per farci sentire un po’ di normalità che tanto ci manca… Speriamo di poter tornare  parlare al più presto di ciclismo e pedalare insieme alle grandi manifestazioni!

Noi tutti abbiamo bisogno della normalità sia da un punto di vista lavorativo che sportivo.

Togliendo le nostre abitudini siamo disorientati e non sappiamo che fare. Questo Coronavirus ne è un esempio.

Attendiamo che questi stop precauzionali portino al debellamento di questo virus. E che tutto torni alla normalità

E un altro augurio alla riapertura veloce delle scuole!!

Ricevi via mail una notifica ogni volta che un'articolo viene pubblicato.

Pin It on Pinterest

Share This